AMATRICIANA VERSIONE IRPINA, ECCO COME PREPARARLA


Uno dei piatti più rinomati della cucina italiana è sicuramente l’Amatriciana. Qui la scopriamo nella versione irpina

La cucina italiana ha sicuramente vari piatti emblematici che negli anni hanno subito trasformazioni, rivisitazioni e modernizzazioni da parte di chef e trattorie in giro per la penisola. Uno dei piatti più amati dai turisti e non solo è sicuramente l’amatriciana.

Un piatto ricco di sapori della terra, molto conosciuto nel Lazio, ma ormai ha sbarcato il lunario in tutto il mondo. È da sempre soggetto a critiche per la sua composizione, a cominciare dall’aggiunta o meno di cipolla o aglio, oppure sull’uso del tipo di pomodoro.

Nella nostra versione rivisitata in chiave irpina utilizzeremo sicuramente i prodotti della nostra terra. 

Sicuramente è stato sdoganato anche dal tragico evento che colpì il paese di Amatrice (così come Frazioni e altri Comuni limitrofi) nell’agosto 2016, sono state tantissime le manifestazioni di solidarietà in tutto il mondo: molti ristoranti hanno deciso di contribuire alla raccolta fondi per la ricostruzione devolvendo una certa somma per ogni piatto di Amatriciana ordinato, facendo di questa ricetta un simbolo non solo di un paese ma di un’intera popolazione in difficoltà.

Ingredienti per 4 persone

350g Pasta (spaghetti)

150g Guanciale

80g Pecorino irpino

Sale q.b.

Pepe q.b.

Peperoncino (piccante) sott’olio o secco 

1 bicchierino di Vino bianco 

500 ml Pomodori pelati

Preparazione

Eliminare la cotenna dal guanciale, tagliarlo a fette e poi a listarelle. In una padella antiaderente mettere il guanciale e far cuocere a fuoco basso sino a quando risulterà trasparente e il grasso sarà ben sciolto. Unire il peperoncino a pezzettini e sfumare con il vino bianco. Far evaporare e poi allontanare il guanciale con una schiumarola e metterlo da parte.

A questo punto aggiungere i pomodori pelati schiacciati con una forchetta, regolare di sale e continuare la cottura sino a quando sarà ben rappreso. Unire il guanciale al sugo avendo cura di tenere da parte qualche pezzetto per la decorazione del piatto. Mescolare bene e far cuocere ancora per qualche minuto.

Portare a bollore abbondante acqua salata, cuocere la pasta, scolarla al dente, trasferirla nel tegame del sugo e saltarla a fuoco vivo. Impiattare, aggiungere il pecorino irpino e pepe e aggiungere il guanciale messo da parte e Buon Appetito!

AvellinoZon